OSSOLA GIANCARLO
 
ARTISTA OPERE MOSTRE IN ASTA
 

Giancarlo Ossola è nato a Milano nel 1935. Ha frequentato l‘Accademia di Belle Arti di Brera e la Scuola Comunale di Pittura del Castello. Il suo desiderio di dedicarsi alla pittura si manifesta fin dall‘adolescenza: ritrae dal vero figure, paesaggi, nature morte, affascinato da Soutine e Van Gogh, visti a Parigi in un breve soggiorno, Sironi, Morandi e De Pisis che gli suggeriscono elementi costruttivi, tonali, di segno e colore, fusi presto in un linguaggio espressivo già personale. Il contatto con la città, con l‘arte contemporanea e con alcuni pittori del Realismo Esistenziale, nonché una prima conoscenza dell‘Espressionismo tedesco e dell‘Informale internazionale, segnano nel suo lavoro una svolta verso opere di segno forte e concitato. Tiene la sua prima mostra personale nel 1961 al Salone Annunciata di Milano, presentata da Mario De Micheli e, nel 1963, vince il Primo Premio S. Fedele. Si susseguono i cicli pittorici: dal 1963 gli "Interni-Esterni" che esprimono interiorità; dal 1967 i "Fumetti" che racchiudono visioni di una utopistica natura originaria e germinante; dal 1970 narrazioni segniche e frammentarie e le "Memorie Epiche"; più avanti ancora le "Città" dagli orizzonti tesi e la scoperta degli "Interni", prima visti come serbatoi dell‘arcano e della memoria individuale, in seguito, dopo gli anni ’80, come indagine del territorio urbano e delle sue misteriose metamorfosi. Nel procedere del lavoro Ossola acquista maggiore consapevolezza delle affinità elettive esistenti da sempre con alcuni maestri del ‘600 e contemporanei: il segno di Magnasco, la luce di Rembrant, il disfacimento molecolare di Seghers e la forza espressiva di Serodine; quindi Sutherland, Giacometti, Wols, Bacon. Del suo lavoro si interessano fra gli altri: Marco Valsecchi, Luigi Carluccio, Roberto Tassi, Gianfranco Bruno, Stefano Crespi, Gian Alberto Dell‘Acqua, Giovanni Testori, Dante Isella, Vittorio Sereni e Giovanni Raboni. Nel 1978 Emilio Jesi acquista un suo quadro per la propria collezione. Nella sua ricca attività espositiva partecipa, dal 1963 al 1984, alle Biennali di Milano alla Permanente, alla XI Quadriennale di Roma (1986) e a mostre di gruppo o di generazione, bilanci della pittura contemporanea o significative rassegne storiche sulla pittura d‘immagine del secondo Novecento italiano. Tra queste ricordiamo nel 1982 "L‘Opera Dipinta" a cura di Arturo Carlo Quintavalle al CSAC dell‘Università di Parma e alla Rotonda della Besana di Milano; nel 1983 "Il Segno della Pittura e della Scultura" alla Permanente di Milano; nel 1984 "Artisti e Scrittori" alla Rotonda della Besana a Milano. Nel 1987 "Geografie oltre l‘Informale" a cura di Marina De Stasio, Elena Pontiggia e Claudio Cerritelli alla Permanente di Milano; nel 1988-1989 "Artisti Italiani" a Mosca, Kiev, Tblisi; nel 1989 "Dieci Pittori a Milano" a cura di Arturo Carlo Quintavalle alla CSAC dell‘Università di Parma; nel 1992 "Pittura a Milano dal 1945 al 1990" a cura di Giorgio Seveso e Luisa Somaini alla Permanente di Milano; nel 1998 "Tassi e i Pittori, da Fattori a Burri" a cura di Marco Goldin al Palazzo Sarcinelli di Conegliano Veneto; nel 2000 "Immagine d’impegno - Impegno d’immagine" a cura di Domenico Guzzi all‘ex Mattatoio di Roma; nel 2001 "Dal Premio alla Pinacoteca" a cura di Flaminio Gualdoni e Claudio Rizzi alla Civica Galleria D‘arte Contemporanea di Lissone e nello stesso anno "Pittura in Lombardia nel XX Secolo" a cura di Raffaele De Grada, nel Castello Sforzesco di Vigevano; nel 2002 "Per Amore - 15 anni di scelte a Palazzo Sarcinelli" a cura di Marco Goldin a Conegliano Veneto; nel 2004 "L‘Incanto della pittura" a cura di Claudio Cerritelli alla Casa del Mantegna a Mantova; nel 2007 “Acquisizioni 2007”al Civico Museo di Maccagno; nel 2008 "Arte oggi a Varese" e "Come eravamo. Anni ‘70. Linguaggi e protagonisti dell‘Arte in Lombardia" al Civico Museo di Maccagno. Nel 2009 espone al Palazzo Ducale di Sabbioneta ("Giancarlo Ossola - Antonio Pedretti. Antitesi e simbiosi"). Le opere di Ossola sono presenti in musei e raccolte pubbliche in Italia e all‘estero. Vive e lavora a Milano.

 
 
Asta n 54 ArtInterni.Com......
 
Charlotte Ritzow - Official Homepage
 
video fiera 2011
 
asta n 29 artinterni.com.........
 
Archivio
 
Artemoderna.com Casa d'Aste
Presso la galleria ArteCapital viale Venezia, 90 -25123 Brescia
Tel.: 030 37 52 682 Fax.: 030 42701 Cell. 3385689569
Partita Iva : 04300890961
 
Home | Modulistica | Chi Siamo | Le Aste | Compra Subito | Aggiudicazioni | Artisti | Contatti | Registrazione | Link | Riservata

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"